simone beneventi


Percussionista nato a Reggio Emilia nel 1982,  svolge un’intensa attività  come solista nell’ambito della musica del XX e XXI secolo, in festival quali Milano Musica, Parco della Musica di Roma, La Biennale di Venezia, Manca di Nizza, Gaida di Villnius, L’espace sonore di Basilea, l’ Arsenale di Treviso.

Percussionista dell’ ensemble Repertorio zero, collabora inoltre con ensemble internazionali quali Klangforum Wien, Mdi ensemble, Icarus Ensemble, Algoritmo, Prometeo, Barcelona 216, Abstray (Parigi), Diagonal (Basilea) e con compositori quali Battistelli, Casale, Dufourt, Fedele, Francesconi, Goebbels, Gee, Lachenmann, Lara, Lopez-lopez,  Nova,  Poppe, Romitelli, Sciarrino, Verrando.

Collabora con le principali orchestre lirico-sinfoniche italiane quali: Teatro alla Scala di Milano, Maggio Musicale Fiorentino, Orchestra Mozart di Claudio Abbado, Teatro Lirico di Cagliari, Teatro Massimo di Palermo, Teatro la Fenice di Venezia, Teatro dell’Opera di Roma, Filarmonica Toscanini, Orchestra Regionale Toscana,  Haydn di Bolzano, Spiramirabilis.

In formazione cameristica ha suonato con musicisti quali Angelo Bartoletti, Mario Caroli, Nuccio D'Angelo, Ilja Grubert, Anna Tifu ed in altri progetti con artisti quali: Paolo Fresu, John Malkovich, Matmos, Noa, Jamal Ouassini, Pansonic.

Ha inciso per Aeon, Neos, Ricordi, Stradivarius e altre etichette.

Parallelamente all’ attività d' interprete si occupa di edizioni musicali per percussioni e nel 2012 pubblica per Casa Ricordi la ricostruzione dell’opera inedita Golfi d’ombra di Fausto Romitelli.

Ha tenuto conferenze e masterclass a Darmstadt  (Ferienkurse fur Neue Musik) e per la Musik Hochschule di Basilea.

Dal 2009 è Direttore Artistico del Festival "Percussione temporanea" di Reggio Emilia.

Nel 2010 Skyclassica ha realizzato su di lui un documentario per i "Notevoli".

Nel 2011 con  Repertorio zero è stato premiato con il “Leone d’argento” della Biennale di Venezia

Ha studiato con Francesco Repola, Jonathan Faralli, Eric Sammut (Conservatoire National CNR di Parigi), Christian Dierstein e Marcus Weiss (Hochschule fur Musik di Basilea).